LA GRANDE GUERRA DEGLI ORSETTI GOMMOSI

domenica 3 ottobre ore 16-17-18-19
CASA FOOLS – via Eusebio Bava 39, Torino
Spettacolo e merenda per numero limitato di spettatori

Evento co-programmato con INCANTI – Rassegna Internazionale di Teatro di Figura
in collaborazione con Casa Fools

BIGLIETTI
Spettacolo e merenda (leggi sotto per il menu!)
Posto unico: 8 € + prevendita
acquista


LA GRANDE GUERRA DEGLI ORSETTI GOMMOSI

regia e drammaturgia Angelo Trofa 
con Valentina Fadda e Leonardo Tomasi
voce off Tino Petilli
video Leonardo Tomasi
foto Sabina Murru

«La nazione degli Orsetti Gommosi si risveglia dal suo pacifico torpore per intraprendere una guerra senza speranza: attaccheranno la confinante nazione dei Dinosauri. Per ogni essere di buon senso è evidente che lo scontro tra piccoli orsi di caramella ed enormi rettili preistorici si risolverà necessariamente a favore di questi ultimi. Eppure la guerra ci sarà, tutta la nazione si prepara a sostenere l’azione bellica. Dal canto loro i Dinosauri, pur non comprendendo il gesto, si adeguano alla folle volontà dei loro nemici. L’esercito degli Orsetti Gommosi sarà sbaragliato e della loro nazione non resterà nulla. La grande guerra degli Orsetti Gommosi è uno spettacolo teatrale che si realizza su un tavolo. Gli orsetti gommosi nello spazio limitato del piano del tavolo, assumono la proporzione adatta alla loro storia tragica. Tutto nello nostro lavoro è pensato in piccolo, dalle musiche alle luci. Ad ogni replica il pubblico vede inscenare a pochi metri di distanza battaglie e schieramenti: La grande guerra degli Orsetti Gommosi è in tutto e per tutto un piccolo kolossal teso a costruire la mitologia di un prodotto industriale, prescindendo dalla sua funzionalità e rappresentando un mondo lacerato tra perpetuo infantilismo e desiderio di tragicità. Il tema di questo lavoro teatrale è l’indagine sull’elemento incomprensibile dell’animo umano: quello che spinge alle azioni a dispetto del buon senso e del tornaconto, la scintilla incommensurabile, affascinante e paurosa, che riduce la nobiltà d’animo al nichilismo, la disperata ricerca di senso che porta una nazione di orsetti alla fine».

Lo spettacolo è stato selezionato per rappresentare la scena italiana al festival di New York InScena nel 2022.


IL MENU
– la merenda preparata dai Cuochivolanti con i prodotti di Agrisalumeria Luiset e dei Maestri del Gusto di Torino e provincia 2021/2022: Agribiscotto, Birrificio San Michele, Camellia, Green Italy, La Masera, Macelleria Gadaleta, Osteria Enoteca Rabezzana, Pastificio Bolognese
– il cioccolato di Pastiglie Leone

Batisfera

è una compagnia teatrale indipendente nata nel 2008; i sui componenti sono Valentina Fadda ed Angelo Trofa. Batisfera debutta con lo spettacolo La Trilogia del Male inserito all’interno della rassegna Loro di Sardegna, organizzata dal Teatro Stabile d’Innovazione Akròama di Cagliari. Nel 2009 produce due nuovi spettacoli Lingua di Vitello che ha preso parte alla prima edizione del Torino Fringe Festival e Indagine sullo spietato Pallino, inserito nella rassegna milanese Fuorifesta 2009 organizzata dal Teatro Arsenale. Nel 2012 produce due nuovi lavori Il calapranzi di Harold Pinter e La Cena di Jean-Claude Brisville. Nel 2013 Batisfera realizza S.A.D. Spettacolo Altamente Democratico, un progetto ambizioso ed originale che prevedeva un cast numeroso ed il coinvolgimento del pubblico. Nel 2014 va in scena La sesta domanda. Nel 2016 Batisfera vince il Pitch Contest cagliaritano organizzato da Sardegna Teatro con lo spettacolo Come Sto, in seguito coprodotto da Sardegna Teatro e da Akròama. Come Sto viene inoltre selezionato a partecipare al Torino Fringe Festival nel 2017. Sempre nello stesso anno produce lo spettacolo IBAN. Nel 2018 nasce lo spettacolo Cinquanta cani e modi per essere felici. Nel 2019 la compagnia viene selezionata tra i finalisti del Festival Strabismi con il primo studio dello spettacolo La grande guerra degli Orsetti Gommosi. Nello stesso anno debutta con lo spettacolo Teresa, ovvero ciò che il pesce non disse aprendo la quinta edizione del Family Festival.