Breve storia del Festival

Breve storia dell’Associazione CuochiLab

L’associazione CuochiLab nasce nel 2007 da un’idea di Roberta Cavallo e Davide Barbato. Dell’Associazione fanno parte artisti, teatranti, cuochi, architetti, musicisti. Dal 2009 è continuativa la collaborazione con l’attrice Chiara Cardea. Scopo dell’Associazione è indagare nuove forme di convivialità, partendo dal cibo come spunto di riflessione poetica e politica sul mondo e sulle relazioni fra le persone. Le attività dell’Associazione sono state molteplici, dalla formazione alla realizzazione di eventi, spettacoli e performances. Tra le creazioni teatrali e performative dell’Associazione troviamo Kitchen Kabarett (2007), Cooking Times (2009), Tempesta di Pasta (2009), L’ultima cena di Leonardo (2010), Cucinasonora (2010-2011), L’anima in bocca (2012).
Dal 2010, l’Associazione cura il progetto Play with Food – La scena del cibo, primo festival di arti visive e performative interamente dedicato al cibo, con la direzione artistica di Davide Barbato e Chiara Cardea.
Nel 2012 l’Associazione è risultata tra i vincitori del bando STT – Sistema Teatro Torino, per il sostegno alla produzione dello spettacolo Happy Meals che debutta il 9 giugno 2012 presso il Teatro Astra di Torino all’interno del XVII Festival delle Colline Torinesi.
Dal 2013 l’Associazione dedica interamente la propria progettualità alla crescita del progetto Play with Food, declinandolo sempre di più sull’ospitalità e la produzione di progetti teatrali e performativi.
Importante riconoscimento giunge nel 2015 dalla prestigiosa rivista Hystrio, che ha assunto Play with Food come esperienza di riferimento nazionale nell’ambito della programmazione teatrale dedicata al tema del cibo.

Breve storia del festival

Nel 2010 l’esperienza artistico-gastronomica dell’Associazione CuochiLab fa nascere l’idea di un festival in grado di raccogliere –attraverso l’ausilio di un bando pubblico annuale – e dare spazio ai progetti di  le proposte di teatranti, performers, artisti visivi, fotografi, danzatori capaci di confrontarsi in modo creativo con il tema del cibo: un festival multidisciplinare che sottraesse il cibo al mondo dell’intrattenimento enogastronomico per riportarlo al centro di una riflessione artistica, politica e filosofica, senza trascurare il gioco e il divertimento. Play with Food è un evento in grado di coniugare cucina, creatività, ricerca artistica e convivialità, composto da appuntamenti di grande richiamo per un pubblico appassionato tanto di cibo quanto di arti.
Il grande successo delle prime edizioni è documentato nel libro Play with Food – La scena del cibo, edito nell’aprile 2011 da Editoria&Spettacolo.

Sostenitori e amici del festival

La bella avventura di PWF è stata finora possibile grazie alla collaborazione di realtà culturali del territorio fra cui il Circolo dei lettoriCineTeatro Barettil’Associazione QubìFestival Cinemambiente, Centro Nazionale del CortometraggioSistema Teatro Torino, Teatro Stabile di Torino,GAI, BITEG, Città di Torino e Regione Piemonte nonché dal sostegno di partner come  CoopPasta RummoFilmikaHariboCamera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di Torino, Tomato Backpackers Hotel, Birrificio Torino e Venturino Noleggi (e numerosi altri) che hanno creduto e credono nell’energia creativa e nell’innovazione di questo progetto.
Inoltre, grazie alla pratica del crowdfunding (finanziamento dal basso), PWF ha goduto del sostegno economico di un vasto numero di sostenitori privati da tutta Italia.
L’organizzazione cerca ogni anno nuovi sostenitori e sponsor, che vogliano contribuire alla crescita di un festival che, per i contenuti attuali e la formula innovativa, rappresenta un incrocio creativo tra arte, cultura, cibo e convivialità di sicuro (e già documentato) successo.